Paris Haute Couture 2017 

Posted by Samantha De Reviziis on luglio 15, 2017 in Parigi, VIAGGI, Vlog Video | No Comments

Paris Haute Couture 2017 il video della mia esperienza 

La Paris Haute Couture 2017 era sicuramente nella lista dei miei desideri. Mi svegliavo ogni mattina contemplando sul muro dei miei obiettivi i loghi dei brand delle sfilate alle quali sognavo di partecipare: Dior, Chanel, Ulyana Sergeenko, Valentino, Elie Saab, Fendi,Giorgio Armani che, assieme alle foto di Parigi, stavano a ricordarmi dove volessi arrivare. Ho lavorato sodo per arrivarci ma ci sono riuscita.

Fatica mostruosa. Investimenti, rinunce ma anche tanta soddisfazione e felicità. 

Ho coperto tutta la settimana dell’alta moda di Parigi per Grazia Arabia magazine con cui sto lavorando ormai da sei mesi. 

Le sfilate a cui ho partecipato sono:

Proenza Schouler, Maurizio Galante, Rodarte, Azzaro Couture, Schiaparelli, Giambattista Valli, Ralph&Russo, Dior, Alexandre Vauthier, Georges Hobeika, Iris Van Herpen, Chanel, Alexis Mabille, Stéphane Rolland, Giorgio Armani, Valentino, Zuhair Murad, Viktor & Rolf, Jean Paul Gaultier, Elie Saab, Maison Margiela, Franck Sorbier, Ulyana Sergeenko e Fendi.

Non sono riuscita a inserirle tutte nel video ma le potete vedere sull’IG di Grazia Arabia @graziaqatar

Non avrei mai pensato di riuscire a partecipare alla Paris Haute Couture proprio quest’anno!  Un anno per me  complicato pur se ricco di cambiamenti e nuove sfide come l’agenzia di Instagram Marketing Instasamy aperta soltanto da sei mesi , il progetto legato ai banner di cui vi avevo parlato a Dicembre, il mio fidanzamento con Matteo, il grande lavoro che sto facendo con Grazia Arabia (Qatar). La consulenza a due multinazionali e molto altro.

Ripeto ci sono riuscita YE YE YE e questo è solo l’inizio =)

Come è iniziata la mia Paris Haute Couture?

Partita da Milano indossando le Manolo Blahnik in raso oro, un completo giacca pantalone rosa antico e un foulard di Hermes con una lista di Note dell’Iphone la più lunga nella storia delle mie liste di cose da fare e goals atterro a Parigi nel pomeriggio ormai inoltrato e vado al ristorante per la cena e poi direttamente al pronto soccorso. Nulla a che fare con l’alimentazione ma purtroppo una fastidiosa infiammazione agli occhi passata fortunatamente quasi subito…  non ricordo esattamente l’accaduto so soltanto di aver fatto impazzire Matteo dalla disperazione. Ben due gli ospedali visitati, uno dei quali non profumava certo di Chanel numero 5!!! Per ritornare in albergo alle 4 del mattino con sveglia programmata per le 7!

Si può ben dire che I primi due giorni della Paris Haute Couture fossero in linea con la stagione Paris Haute Couture Autunno Inverno perchè non c’erano più di 10 gradi e con pioggia battente. Alla sfilata di Proenza Schoeler alla loro prima sfilata a Parigi mi tremavano talmente le mani per il freddo da impedirmi quasi di  filmare il finale della sfilata.

Fortunatamente nei giorni seguenti il tempo è cambiato: da 10 gradi siamo passati a 30/35 e dico fortunatamente perché non avevo certo portato con  me outfit invernali .

Ma non ho partecipato soltanto alle sfilate di alta moda, ho anche coperto l’Haute Joaillerie le presentazioni dei gioielli di Boucheron, Louis Vuitton ed ho avuto la fortuna e il piacere di poter indossare abiti dei miei brand preferiti come Missoni, Paule Ka, Max Mara, Blumarine, Mulberry, Prada e molti altri.

Qui sotto una galleria con i miei look scattati durante la Paris Haute Couture 2017 Street Style 

Paris Haute Couture 2017 Street Style looks

Penso che il video che ho realizzato con le Instastorie di Instagram mostri in gran parte quello che ho fatto e visto.

Buona visione  Read More >>

Katara Cultural Village

Posted by Samantha De Reviziis on giugno 11, 2017 in Doha, VIAGGI | No Comments

Katara Cultural Village e le foto editoriali per Grazia Arabia Luglio Issue

Volete visitare questo posto magnifico a Doha? Si chiama Katara Cultarl Village si trova tra The Pearl Qatar e Katara.

Ho già scritto uno guida lunghissima su cosa fare a Doha – cliccate qui per leggerla – e come avrete notato dalle mie video stories sono sempre accompagnata da un ragazzo dai capelli ricci scuri e occhi chiari: lui è Matteo. Matteo Volta è il mio partner in Instasamy e fotografo per gli editoriali che realizziamo per Grazia Arabia e per il mio blog.

Per Matteo è stato il primo viaggio a Doha e come me si è innamorato del Katara Cultural Village.

Nelle foto: indosso un completo di Antonio Marras che presto vedrete su Grazia Arabia Luglio Edizione Travel proprio con le foto di Matteo Volta.

 

Foto Katara Cultural Village

Katara Cultural Village: cos’è e dove si trova

Il Katara Cultural Village, a 15 chilometri dalla West Bay di Doha, è stato aperto solo nel 2010 durante il festival cinematografico Doha Tribeca Film Festival. Il nome Katara è l’antico nome del Qatar, e in questo posto incredibile hanno sede diverse organizzazioni culturali, dall’associazione del Qatar per musica e teatro al Qatar Fine Arts Society.

È un posto pazzesco e che toglie il fiato, dove godere delle mille attività culturali che offre Doha: all’interno infatti c’è anche un anfiteatro, molto suggestivo, che viene usato per gli spettacoli e per l’opera.

In più nel Katara Cultural Village si trova anche un cinema, una sala per le conferenze, un paio di moschee, un mercato delle spezie tipo bazar e addirittura una spiaggia.
Tutto è costruito in stile arabo, ma i dettagli moderni sono dietro l’angolo.

Katara Cultural Village – Cosa fare

Cosa fare in questo bellissimo e rilassante posto di Doha? Qui io vengo per fare passeggiate sul lungomare senza fine, mangiare e bere qualcosa, rilassarmi con la vista del mare, godere della luce rosata del tardo pomeriggio. Poi approfitto ovviamente delle attività che si tengono all’interno: il Katara Cultural Village come vi ho detto offre tantissime possibilità, dal cinema al teatro, dai concerti agli spettacoli per strada.

Ma potete venire qui anche solo per godere dello spettacolo di chi dipinge nelle piazze, per passeggiare fra le barche attraccate al molo, per dare un occhio ai giochi d’acqua luminosi una volta che cala il sole e per fare un foto – come me – negli angoli suggestivi del posto, fra l’enorme porta in rame – che dal vivo credetemi lascia senza fiato –  e gli angoli più caratteristici.

Qui si può fare ovviamente anche shopping: ci sono negozietti di arte contemporanea e di fotografia. Insomma un souvenir diverso da portarsi a casa: una bella opera d’arte 100% Doha.

C’è anche una spiaggia, dove le donne – anche le occidentali – devono fare il bagno vestite, ma il comfort e la gentilezza del personale vi faranno comunque godere una giornata di mare speciale.

La sera il Katara Cultural Village diventa un area piena di vita: ci sono ristoranti (tutti di ottima qualità) dove mangiare anche cucina araba tradizionale, bar per prendere un tè o una cioccolata e le piazze si animano con eventi e spettacoli molto interessanti, anche per i turisti.

Katara Cultural Village – Consigliato?

Consigliatissimo direi: arrivare qui è facile, con il taxi sono solo pochi chilometri.

Ma la cosa più importante, secondo me, è che il Katara Cultural Village è il posto per capire appieno la cultura di Doha e del Qatar.
Qui si comprende quali sono le ambizioni del paese, e quali sono i suoi interessi: cultura, relax e intrattenimento.
Anche i servizi qui sono ineccepibili: rimarrete stupiti dalla gentilezza e l’eleganza di chi ci lavora. Pensate che ci sono anche della macchinine elettriche che vi portano gratuitamente da una parte all’altra del Katara Cultural Village.

Questo posto a Doha è il simbolo di una città che non si ferma mai, che mixa il moderno e la tradizione e che è in continua crescita.

Ecco perché adoro Doha e le persone che ci vivono.

Love Fatma Al Thani

Posted by Samantha De Reviziis on giugno 11, 2017 in Doha, VIAGGI | No Comments

Fatma è stata definita Social Media Activist <3 La adoro è una donna stupenda.

Forse presto ci vedrete alle sfilate insieme =) In queste foto ci troviamo a The Pearl of Qatar davanti a Flat White Cafè il suo posto preferito dove incontra amici e fa meetings di lavoro.

Foto: Matteo Volta

Arab Fashion Week 2017

Posted by Samantha De Reviziis on giugno 11, 2017 in Dubai, VIAGGI | No Comments

Arab Fashion Week Dubai Maggio 2017

A Dubai ho coperto l’Arab Fashion Week per Grazia Arabia, ho intervistato Antonio Marras, e molti altri designers.Sare dovuta tornate in giornata! Avrei dovuto prendere l’ultimo l’aereo notturno per tornare a Doha ma all’ultimo io e Matteo abbiamo  deciso di partecipare al Gala Dinner e siamo rimasti a Dubai.  E’ stata una notte lunghissima e indimenticabile.

A causa dei conflitti fra Qatar e gli Stati Arabi Uniti non ho ancora postato il materiale legato a Dubai, aspetto si calmino le acque.

Qui sotto alcune foto dell’outfit che ho indossato per partecipare alle sfilate dell’ultimo giorno dell’Arab Fashion Week.

Indosso un abito della Maison Albino, camicia e giacca Vladimiro Gioia e scarpe Chanel.

Foto Matteo Volta

Da Eleven Eleven Cafe’ Doha

Posted by Samantha De Reviziis on giugno 11, 2017 in Doha, VIAGGI | No Comments

Eleven Eleven cafè The Pearl of Qatar Oyster

A proposito dei consigli su cosa fare a Doha, in queste foto mi trovo in un cafe’ che solo chi è del posto conosce.

Eleven Eleven cafè è frequentato dai qatarini più cool del Qatar, compresi alcuni componenti della famiglia reale.

Eleven Eleven si trova a The Pearl Qatar prima di Porto Arabia da Oyster. Servono solo caffè con cereali, crema alle noci, latte, cream di arachidi e acqua.

Nelle foto indosso

Borsa Giancarlo Petriglia, Pantaloni e camicia Cidivini