Migliorare se stessi con lo sport. Vi racconto la mia esperienza

samantha de reviziis

Migliorare se stessi con lo sport scopri come farlo vi racconto la mia esperienza.

Migliorare se stessi con lo sport! Esattamente. Il primo post lo dedico allo sport. Lo sport è quella cosa che mi regala equilibrio, migliora la mia costanza nel fare le cose. Non sono sempre costante. A dir la verità non lo sono mai stata. Lo sono ora, da circa un anno. Divento costante quando faccio qualcosa che mi da’risultati step by step. Lo sport mi da’ costanza perché man mano che pratico esercizi vedo risultati e quindi cresce in me lo stimolo nel praticarli.

Non so se avete anche voi una pagina web o di carta dove annotate gli obiettivi da raggiungere. Migliorare è quella parole che non manca MAI! Migliorare l’inglese, migliorare la dieta, migliorare etc… Migliorare tutto e sempre

Non avevo annotato: “migliorare con lo sport”,  fortunatamente è successo.

A quanti di voi è capitato di iniziare uno sport o semplicemente di andare in palestra pieni di entusiasmo e abbandonare dopo due settimane o giù di lì? In passato è capitato ma ho trovato il modo di migliorare la costanza e la forza di volontà.

Migliorare se stessi fisicamente: prima di parlare del come essere costanti e di come migliorare con lo sport voglio raccontarvi la mia esperienza

Ho 30 anni, anzi 31.Viaggio spessissimo tanto da pensare, a volte, di condurre una vita da hostess. Mi è anche capitato di fare viaggi pazzi tipo: dal lunedì al venerdì in Cina e dal sabato a quello successivo in America per poi tornare in Italia e ripartire quasi subito per una destinazione diversa.

Quando viaggio, oltre a dover sempre avere un bell’aspetto – perchè spesso lavoro con la mia immagine – devo anche organizzare le persone che lavorano con me (fotografo, account, truccatore) fare riunioni con i clienti sul posto, presentare progetti, realizzare video ed altro ancora.

Per reggere questi ritmi ho bisogno di fare sport.

Non uno sport che mi renda ancora più stanca di quanto sono. Uno sport che mi aiuti psicologicamente e che rafforzi il mio corpo. Uno sport che mi aiuti ad affrontare giornate faticose e stressanti.

Faccio sport perché se non lo facessi non sarei tonica, non starei bene con me stessa e sarei gonfissima a causa di tutti questi voli aerei.

migliorare se stessi con lo sport samantha de reviziis

  • C’è chi si butta sul cibo come fosse l’ultima cena per poi guardarsi allo specchio e dire ok! ora che ti sei abbuffato vai in palestra e ammazzati di sport per poi mollare quasi subito o dopo aver raggiunto i primi risultati.
  • C’è chi invece fa sport in modo sbagliato. Ho delle amiche che si lamentano di avere polpacci grossi e continuano a correre imperterrite sul tappetino per ore sperando che la gamba si affusoli (succede il contrario si gonfia) ma con la coscienza a posto perchè sono andate in palestra.
  • C’è chi fa diete, investe su personal trainer e poi molla ai primi risultati e abbandona la dieta perchè tanto c’è il trainer….  Ho sentito mille volte frasi come queste: mangio la pizza e il gelato tanto poi vado in palestra e….
  • E c’è’ anche chi pensa di non aver tempo! mai tempo!  Se si vuole, il tempo si trova…

Potrei andare avanti con i “c’é” all’infinito ……

Come dico sempre: volere è potere!

Per migliorare la forza di volontà ed essere quindi costanti bisogna essere stimolati. Porsi degli obiettivi, “sognare“.

SOGNARE: non vi capita mai di ascoltare la musica e immaginare scene che vorreste che accadessero?

Non vi capita mai di desiderare di poter andare in spiaggia con un fisico capace di far girare la testa?

O di poter indossare quel jeans attillatissimo o quella particolare minigonna? E ALLORA IMMAGINATE QUESTE SCENE NELLA VOSTA MENTE E METTETELE A FUOCO.

Ponetevi degli obiettivi senza perdere di vista queste immagini:

  • Cercate donne-muse che abbiano corpi bellissimi – o corpi che vi piacciono – e prendeteli come ispirazione.
  • Caricatevi una playlist di musica che vi aiuti ad alzarvi la mattina quando non ne avete voglia e che vi dia la giusta carica per affrontare la giornata. Usate tutte le vostre armi.

Again: Potere è volere, credetemi.

SOGNATE E CERCATE DI REALIZZARE IL SOGNO

Amo pormi obiettivi, anche visivi.

C’è stato un momento nella mia vita in cui non mi occupavo troppo di me stessa: ero gonfia, poco tonica, avevo anche i brufoli etc.. ho incominciato ad invidiare le mie amiche che avevano fisici bellissimi.  Poi, un giorno, ho preso le foto delle modelle che mi piacevano di più e le ho appese al muro. Il mio obiettivo era avere un bel fisico. Ovviamente diventare bella come le top model era impossibile ma volevo migliorare al massimo il mio fisico per sentirmi bene. Ancora oggi sul muro dei miei obiettivi (ho un muro ricco di poster, foto, collage che ritraggono ciò che desidero e voglio diventare) restano appiccicate foto di modelle, o ragazze molto belle, semi nude. Sembra il muro di un ragazzo arrapato. AH AH AH

Sul muro ho anche frasi come EQUILIBRIO, FORZA, COSTANZA…. tutti obiettivi che vorrei raggiungere e portare avanti in modo costante nella mia vita.

Sta di fatto che le foto, gli obiettivi mi hanno stimolata molto e aiutata a migliorami e ad andare in palestra anche quando non ne avevo nessuna voglia.

Migliorare se stessi: le mie tecniche e strategie

Ed ora vado a raccontarvi la mia esperienza e le mie strategie per essere costanti nello sport e nella vita di tutti i giorni.

Fino ai 28-29 anni potevo viaggiare senza mai dormire, bere e mangiare ciò che volevo, lavorare fino ad ore impossibili senza mai ingrassare o gonfiare. Sono stata fortunata madre natura mi ha dato un bel fisico.

Poi con l’arrivo dei 30 tutto è cambiato. Se prendo l’aereo, dopo il volo,  mi gonfio immediatamente. Ho iniziato ad avere smagliature, aumenti di peso, cellulite e altro. Ho perso tonicità e devo faticare il doppio per tenermi in forma.

Prima non ero costante perchè, avendo già un bel fisico, non ritenevo così importanti i risultati dello sport.

Arrivati i 30 ho dovuto iniziare un percorso diverso. Un percorso che mi ha cambiata, migliorata non solo a livello fisico ma anche mentale e il tutto come per magia si è riflettuto sul mio lavoro in modo positivo.

Notai che il mio corpo era diverso. Non mi piacevo e invece di affrontare la cosa in modo serio e lasciatemi dire intelligente cercavo escamotage.

Mi guardavo meno allo specchio,

  • mi truccavo molto e puntavo tutto sul viso invece che sul corpo che tendevo a coprire.Trovavo conforto in cibi grassi come dolci, fritti, etc
  • andavo in palestra facendo esercizi basici sperando di dimagrire e tonificarmi,
  • modificavo la dieta fai-da-te senza ottenere grandi risultati,
  • mi vestivo con cose larghe come gonne a palloncino, tute con pantaloni informi,
  • non mi pesavo più,
  • la mattina poltrivo più a lungo e il mio primo pensiero, appena alzata, andava a cosa avrei potuto mangiare a colazione.

Decisi di affidarmi ad un personal trainer che mi allenò per circa un anno facendomi diventare le gambe grandi per avermi sviluppato troppo i muscoli.

Continuavo ad investire tempo e denaro sul mio corpo senza affrontare realmente il problema.

Soltanto dopo un anno riuscii a capire come fare ad essere costanti nello sport e nella vita reale, come migliorare la forza di volontà, come sentirsi belli e forti tutti giorni senza grandi sacrifici

samantha de reviziis reebok

Usare la mente. Pensare, poi agire immediatamente.

Mi sono fermata ed ho capito che avrei dovuto cambiare le mie abitudini.

 

cambiare abitudini

Cambiare le abitudini è fondamentale se sono nocive.

Ecco le abitudini nocive che ho dovuto cambiare. Migliorare se stessi: la psicologia è la parte più importante.

Premetto che io detesto i mezzi pubblici, i pedoni e le biciclette. Fino ad un anno fa usavo la macchina o il taxi. Di camminare proprio non se ne parlava….. Amavo uscire dal supermercato e divorare in macchina le bustine di frutta secca (stile mi ingozzo come se non avessi mangiato per mesi)

Sempre a proposito di mangiare lo facevo alla velocità della luce praticamente senza masticare  =) Andavo in palestra e non facevo mai allungamento o streching, pompavo pompavo i muscoli tonificandoli e ingrandedoli di brutto. Facevo palestra anche tutti i giorni, per settimane, per poi mollare per mesi. L’effetto YOYO lo conosco meglio di chiunque altra.

Uno psicologo poco intelligente mi aveva detto “tu Samantha sei come un interruttore ti accendi e ti spegni…ti manca la costanza”. Prendevo chili e li perdevo poi ne prendevo di più e ne perdevo meno…… Vivevo male e il tutto si rifletteva sul lavoro e sulle poche buone intenzioni che avevo. Le portavo avanti ma poi mollavo e poi riprendevo e così via.

Abitudini nocive che ho cambiato

Odiavo camminare, la gente per strada ,etc..? Ho iniziato ad andare a Yoga a piedi, alle 6 del mattino, tre volte alla settimana (45 minuti di camminata). Per strada non c’è nessuno. Ascolto la musica a palla così cammino veloce e mi carico per la lezione di Yoga.

Ho creato una playlist di musica molto cool: la prima canzone che ascolto la mattina è STRONGER di Kanye West.

Yoga? Ho sempre saputo che avrei dovuto fare Yoga. Ma a me Yoga non piaceva perché non avevo mai approfondito l’argomento né conoscevo i benefici che mi avrebbe portato. Lezione dopo lezione notai un netto miglioramento di postura,  respirazione, psicologico e molto altro. A fine lezione mi sentivo piena di energie pronta ad affrontare la giornata e avevo una sensazione di equilibrio interiore molto forte.

Lo Yoga insegna ad amarsi, ad amare il proprio corpo e di conseguenza tutto cambia, ma non faccio solo yoga, faccio anche pilates sulla panca, una volta alla settimana.

Ho fatto Yoga privatamente per alcune settimane poi sono diventata autonoma, così quando viaggio per lavoro posso fare Yoga anche da sola all’interno degli hotel che mi ospitano.

Allo specchio ho iniziato a vedermi diversa. Più bella. Ho iniziato a pesarmi più spesso. In palestra non indosso più pantaloni larghi ma tutine iper strette body etc.. Nel momento in cui inizi ad amarti tutto cambia.

Ora quando esco dal supermercato non mi abbuffo più mangiando la frutta secca e consumo lentamente, come le persone normali, ogni singolo pasto. Nella mia mente è cambiato tutto.

Se ti vedi bella pensi magro. (Amo uno psicologo italiano leggo tutti i suoi libri si chiama Raffaele Morelli proprio riguardo al Pensare Magro ha scritto un libro)

Pensare magro ti porta a non pensare mai a quello che devi mangiare e ti aiuta a goderti ciò che mangi.

Le diete forzate invece fanno malissimo. Le diete forzate fanno sì che tu pensi in continuazione a cosa mangiare o non mangiare e in questo modo stimoli più facilmente la fame. Soprattutto le diete che ti privano di tantissimi alimenti causano questo effetto.

Sono fermamente convita che lo sport debba servire per dare equilibrio. Prima mi ammazzavo in palestra facendo la scheda ricca di esercizi con pesi o roba come cross fit e di conseguenza avevo sempre fame, quindi mangiavo di tutto, rimanevo troppo adrenalinica e stanca  dopo la lezione e il mio fisico era molto più tozzo.

Secondo me la soluzione migliore se proprio si vuole fare sport con pesi etc in palestra occorre fare anche tantissima ginnastica di allungamento.

Vedersi belli, l’autostima, porsi obiettivi di crescita personale porta a migliorarsi costantemente tutti i giorni.

Spero che questo post sia servito a chi vorrebbe cambiare la propria vita ma pensa di non potere … E cerca scuse inesistenti.

 

migliorare-se-stesso-sognate

se vi piacciono questi prodotti cliccate sotto

[show_shopthepost_widget id=”2057896″]

Samantha de Reviziis

Foto scattate  da: Yana Khankhatova

Reebok shoes

More from Samantha De Reviziis

Milan Fashion Week 2017 la settimana della moda di Milano

Milano Fashion Week 2017 la mia esperienza e tutto quello che c’è...
Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.