Souq Waqif Doha Grazia Arabia

samantha indossa burka antonio marras

Souq Waqif Doha Grazia Arabia Giugno 2017: le foto scattate da Matteo Volta nella caldissima capitale del Qatar

Souq Waqif che tutti chiamano il “Souq” è uno dei miei posti preferiti di Doha. Se la città del Qatar è piena di grattacieli e modernità, qui al Souq si respira invece la vita araba tradizionale, fatta di colori, spezie, odori, animali, persone del posto e molto altro.

Cos’è il Souq Waqif di Doha

Il Souq è un mercato, il più antico di Doha, l’essenza stessa della città e simbolo della sua tradizione mediorientale. Lo troverete proprio nel centro della città, vicina al mare: anticamente, infatti, il mercato doveva essere accessibile dai mercanti che arrivavano dal porto.

Il mercato è stato interamente ristrutturato nel 2008 e si presenta come un luogo dall’atmosfera unica, pulito e pieno di cose da fare. Gli spazi rispetto a prima sono molto più funzionali e non troverete tutto il caos di altri mercati arabi simili.

Al Souq Waqif si può trovare di tutto. C’è la via dell’oro ricca di artigiani pronti a realizzare qualsiasi cosa desideriate (l’oro costa meno a Doha e conviene comprarlo), negozi di orologi vintage e nuovi, una via dedicata interamente ai tessuti e all’abbigliamento tradizionali – qui vi conviene acquistare l’abbigliamento “qatarino”  – o botteghe con sarti pronti a confezionare quasi sul momento e pregiate stoffe.

Il Souq è un ottimo posto anche per la sera: troverete ristoranti e locali, soprattutto nella piazza, e l’atmosfera è unica.
Ovviamente si può fare anche la spesa: le donne arabe fanno shopping per casa e per se stesse proprio al Souq.

Com’è il Souq?

Appena arriverete all’entrata del Souq Waqif Doha noterete immediatamente uomini con abiti tradizionali del posto che spingono vere e proprie carriole. Le carriole che noi usiamo per il giardinaggio per intenderci. Le donne arabe comprano gli ingredienti per la cena, gli accessori per la cucina, spezie, vestiti e gli addetti alla carriola le seguono attentamente e trasportano per loro tutto quello che comprano.

Qui i negozianti propongono la loro merce a locali e turisti, ma diversamente da quanto accade nei bazar delle spezie di altri paesi arabi, non sono troppo insistenti.

Questo rende il Souq non solo un posto perfetto per fare acquisti – anche di prodotti locali – ma soprattutto un posto dove rilassarsi, mangiare e fare esperienze curiose.

Ristoranti al Souq Waqif

Il Souq offre un una varietà di ristoranti molto ampia arabi, italiani, turchi. I prezzi qui sono molto economici ed è il posto ideale per mangiare qualcosa di locale a costi contenuti. La maggior parte li troverete nella piazza principale, piena di locali e ristoranti, diversi e molto invitanti.

Ottimi i ristoranti iraniani e libanesi, rinomati per prezzo e qualità, e dove se vi sentite coraggiosi potete anche provare la carne di cammello.

Quando vado al Souq ceno al Damasca un ristorante tradizionale di cucina araba. Oltre a ordinare i famosi falafel – le polpette tradizionali a base di ceci che a Doha mangiano per colazione – bevo anche un centrifugato alla menta con zenzero e limone. Super delizioso.

Uno dei miei ristoranti preferiti al Souq è Parisa, cucina persiana ottima.

L’ambiente del Parisa dentro è tradizionale, ma elegantissimo, troverete anche qualche tavolino all’aperto, potete sedervi anche qui se non fa troppo caldo. Qui si mangia carne, verdure grigliate e piatti anche un po’ più complessi e il servizio è molto accorto. Non economicissimo rispetto ai ristoranti della zona ma assolutamente tutto giustificato. Non vi pentirete di essere entrati.

Se vi piacciono i dolci tradizionali mediorientali – quelli con il miele e i pistacchi per intenderci – siete nel posto giusto.

I negozi particolari del Souq

Ma oltre alle classiche botteghe e ai ristoranti, qui al Souq Waqif troverete anche delle chicche.

Il Falcons Shop, ad esempio, è il negozio di falchi. Stiamo parlando di falchi veri, che costano dai quattro mila euro in su; ho fatto anche un video all’interno del negozio lo vedrete nei prossimi post. Sappiate che qui c’è una clinica per i falchi, con veterinari e assistenti che si prendono cura dei pazienti. La falconeria per il Qatar è un’attività molto importante: è uno dei pochi paesi che ancora pratica questa antichissima arte.

Oltre i falchi nel Souq troverete tantissimi altri animali: i bambini qui sono estasiati da uccellini, conigli e altri animaletti che vengono rivenduti proprio fra le vie del mercato.

In più, sempre all’interno dell’area del Souq, si trova un teatro il Al Rayyan Theatre, al coperto e molto grande.

Hotel a Souq Waqif

Non dormo quasi mai al Souq Waqif quando sono a Doha, ma se cercate un boutique hotel bello e particolare allora vi consiglio di prenotarlo proprio qui.

Nell’area del mercato esistono 9 edifici storici, tutti diversi l’uno dall’altra, e tutti riprendono alcune caratteristiche dell’architettura e dell’arte araba e la reinterpretano. All’interno ci sono palestre, centri benessere e ristoranti, senza contare la vista che molti degli edifici hanno sulle strade del Souq: solo questo vale la prenotazione.

Le foto del Souq Waqif

E dopo avervi raccontato qualcosa sul mio amato Souq Waqif a Doha, concludo lasciandovi questa gallery di foto stupende che mi ha fatto il mio amato Matteo.

Le foto sono state pubblicate su Grazia Arabia edizione di Giugno 2017.

Samantha indossa Antonio Marras al Souq Waqif a Doha per l’editoriale di Grazia Arabia Giugno 2017 Issue

Per avere maggiori informazioni riguardo al Souq Waqif vi consiglio di visitare il sito di Visit Qatar o di leggere il mio post dedicato a Doha che ho fatto quando ho aperto il mio blog.

Foto: Matteo Volta 

Per vedere l’editoriale uscito su Grazia Arabia cliccate qui

More from Samantha De Reviziis

Sharq Village Doha: come vivere in una favola

Sharq Village Doha, una favola romantica. Mi sono sentita una principessa Sharq...
Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.